Atene

Altri consigli per vivere al meglio la Pasqua ad Atene

La campagna è senza dubbio il luogo migliore dove festeggiare la Pasqua secondo le tradizioni greche, ma anche Atene offre molte opportunità per un bel weekend pasquale!

A spasso per la città

Fortunatamente per voi non troverete molta folla: sarà l'occasione perfetta per scoprire le meraviglie di Atene. Partite dall'ex "mercato coreano" e poi andate dal Ceramico all'Antica Agorà e all'imponente Tempio di Efesto.Dirigetevi verso il Foro Romano, poi fermatevi ai Bagni dei Venti nella Plaka.Un altro giretto e arriverete ai piedi del sempre maestoso Partenone, oppure potreste fare una passeggiata romantica attorno alle mura dell'Acropoli. Raggiungete a questo punto l'area pedonale di via Dionysios Areopagitou.Non dimenticate di visitare il Tempio di Zeus Olimpio (con le sue colonne e il vicino Arco di Adriano), e ovviamente il Nuovo Museo dell'Acropoli!(Lo trovate in via D. Areopagitou 15. Per maggiori informazioni, chiamate il numero 210 9000900 o visitate il sito web www.acropolismuseum.gr)

Il panorama dall'alto

Fate in modo di avere un po' di tempo per salire sulla Collina del Licabetto,in funivia (con partenza da via Ploutarchou a Kolonaki) o in auto.La cappella di Agios Georgios, in cima alla collina, è l'ideale per le Messa del Sabato Santo. Dopo potrete gustare un caffè e rilassarvi sotto il sole di Atene, ammirando le sue meraviglie.

La bellezza della natura

La Collina di Filopappo, nel centro di Atene, è il luogo perfetto per una passeggiata pomeridiana. Questa verde collina offre un panorama spettacolare sull'Acropoli e sulla Collina del Licabetto.

Potrete anche visitare lo Zappeion e i Giardini Nazionali che lo circondano, proprio nel cuore di Atene.

Il weekend di Pasqua è il momento perfetto per una piacevole passeggiata in uno dei parchi di Atene. Potete scegliere tra il Parco della Consapevolezza Ambientale Antonis Tritsis, il Parco Pedion Areos, la Grotta di Kaisariani e molti altri.

In alternativa, una breve gira sul Monte Parnitha: la bellezza della natura si fonderà con il cibo delizioso delle taverne ai piedi della montagna.

In riva al mare

Se preferite il suono delle onde, andate al Pireo per una passeggiata sul lungomare e poi dirigetevi verso Mikrolimano, Pasalimani, Freatida o Piraïki per un buon piatto di pesce fresco.

Percorrendo l'autostrada costiera potrete raggiungere Glyfada, Vouliagmeni, Kavouri, Varkiza, Lagonisi e Sounion (con lo spettacolare Tempio di Poseidone).

A nordest di Atene vi aspettano mete ancora più affascinanti, come i paesi costieri di Rafina, Nea Makri e Maratona.

Partecipare alla processione dell'Epitaffio e alle feste che seguono

Se volete celebrare la Pasqua in modo davvero unico, ecco alcuni suggerimenti.

•    Cattedrale Metropolitana, a Monastiraki
•    Chiesa di Gesù Cristo il Salvatore, nella Plaka
•    Agia Aikaterini, nella Plaka
•    Chiesa di San Demetrio Bombardiere
•    Chiesa degli Arcangeli
•    Cappella Kapnikarea
•    Monastero di Kaisariani
•    Monastero del Monte Pentelico, dove il Venerdì Santo viene rappresentata la Deposizione dalla croce
•    Piazza Syntagma, dove alle 21:30 circa del Venerdì Santo si incontrano tutti gli Epitaffi delle chiese circostanti per una liturgia comune

Dopo la processione dell'Epitaffio


Dopo la Messa del Venerdì Santo, i locali di Atene si riempiono rapidamente (consigliamo quindi di prenotare in anticipo). Ci si ritrova per qualche snack delizioso e per ottimi piatti di pesce fresco. Unitevi alla festa in un bar o in una taverna tradizionale della Plaka, di Monastiraki, Thission, Psyrri, Kaisariani, del Pireo, di Piraïkie Mikrolimano.

Partecipare alla liturgia del Sabato Santo

Per la Chiesa ortodossa, la Pasqua è il momento più importante dell'anno. Celebrate il Sabato Santo in una di queste chiese:

•    Metochion del Santo Sepolcro nella Plaka (all'angolo tra via Erechtheos e via Prytaneiou);
•    Cappella Kapnikarea, su via Ermou nel cuore di Atene;
•    Agia Aikaterini e Agia Grigoroussa nella Plaka;
•    Agia Eirini su via Aiolou, con il suo eccezionale coro;
•    Chiesa di Gesù Cristo il Salvatore nella Plaka, all'angolo tra via Kydathineon e via Sotiros;
•    Agia Sofia Acropoleos in via Areopagitou, con panorama sull'Acropoli;
•    Agios Georgios e AgiosIsidoros sulla Collina del Licabetto;
•    Agios Georgios Karytsis in Piazza Karytsi;
•    Agia Marina a Thission;
•    San Demetrio Bombardiere sulla Collina di Filopappo;
•    Agios Filippos a Monastiraki;
•    Agios Georgios Makrigiannis.

Se volete scoprire una liturgia del Sabato Santo diversa, vi consigliamo:

•    la chiesa Anglicana di San Paolo su via Filellinon;
•    la Chiesa russa su via Filellinon;
•    la chiesa etiope nel quartiere Pentagono, in via Mpochali 12;
•    la chiesa cristiano-ortodossa armena in via Kriezi 10, su Piazza Koumoundouros.

Il banchetto pasquale

Come la maggior parte delle celebrazioni greche, la Pasqua non può dirsi completa senza un banchetto! Il Sabato Santo e la Domenica di Pasqua, tutti i principali hotel e ristoranti di Atene organizzano cene deliziose e abbondanti pranzi a buffet, rispettivamente, unendo tradizione e tocchi gourmet. Nelle taverne tradizionali del centro storico (Plaka, Psyrri, Monastiraki e Thission) potrete gustare mageiritsa, agnello o capra al forno con patate e molte altre specialità pasquali.

La Pasqua ortodossa e la Luce Santa

L'accensione delle candele con la Luce Santa proveniente dalla Chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme è un'antica tradizione molto importante per gli ortodossi.

Da Gerusalemme al Metochion del Santo Sepolcro

Il miracolo della discesa della Luce Santa inizia a mezzogiorno del Sabato Santo a Gerusalemme, nel Santo Sepolcro. Tutti attendono la discesa dello Spirito Santo, che si diffonde dalla Chiesa della Resurrezione alla tomba del Patriarca, dove il Patriarca tiene in mano 33 candele illuminate dalla Luce Santa. Gli ambasciatori delle chiese ortodosse accendono poi le loro lampade votive: la Luce Santa inizia così a essere portata in tutto il mondo.

La Luce Santa arriva ad Atene in aereo nel pomeriggio del Sabato Santo. Viene immediatamente trasferita nel Metochion del Santo Sepolcro, dove i fedeli attendono con impazienza il suo arrivo. La Luce Santa viene poi portata in tutte le chiese di Atene e poi, in aereo, in quelle del resto del Paese.

Le uova rosse di Pasqua

Una delle più famose tradizioni pasquali greche è quella delle uova rosse: preparate e decorate dalle donne il Giovedì Santo, con il loro colore simboleggiano il sangue di Gesù Cristo. Il Sabato Santo, dopo la liturgia della Resurrezione, familiari e amici mangiano la tradizionale zuppa pasquale e poi rompono le uova rosse.

Available on AppStore Available on AppStore Available on AppStore Get it on Google play